Welcome!

Virtualization Authors: Roger Strukhoff, Elizabeth White, Carmen Gonzalez, Victoria Livschitz, Pat Romanski

News Feed Item

ZTE presenta una crescita degli utili a tre cifre in base alle previsioni su nove mesi

ZTE Corporation ("ZTE") (codice azionario H: 0763.HK / codice azionario A: 000063.SZ), azienda quotata in borsa e leader nella fornitura di apparati di telecomunicazioni, soluzioni di rete e dispositivi mobili, prevede una crescita più che triplicata dell'utile netto nei primi nove mesi dell'anno, a seguito del perdurare del forte impulso dato dal settore LTE 4G dell'azienda. L'utile netto distribuito agli azionisti della società quotata in borsa sarà compreso tra 1,7 e 1,9 miliardi di RMB nei primi nove mesi dell'anno, con un aumento tra il 208,2% e il 244,5% annuo rispetto ai 12 mesi precedenti, secondo un documento di previsione rilasciato oggi dall'azienda. ZTE ha inoltre riferito, sempre nella giornata odierna, che l'utile netto del primo semestre è cresciuto del 263,9%, per un valore pari a 1,13 miliardi di RMB. I guadagni di base per azione in sei 6 mesi sono stati di 0,33 RMB, mentre il fatturato è salito a quota 37,7 miliardi di RMB.

Per una rappresentazione grafica delle performance aziendali di ZTE nel primo semestre scaricare l'infografica da questo link:
http://www.zte.com.cn/cn/temp/file/201408/W020140820659130894725.jpg

Le più recenti previsioni di ZTE riflettono la solidità del fatturato derivante dai contratti sulle reti e dai continui miglioramenti della profittabilità dei contratti nei primi nove mesi, supportati dagli investimenti continuativi da parte dei clienti nel settore delle reti 4G in Cina. L'azienda prevede di rendere pubblico un aumento del fatturato su base annua nei primi nove mesi, mentre si fa sentire il ritorno sugli investimenti effettuati nello sviluppo di prodotti strategici quali i router di rete e i circuiti integrati. ZTE si attende inoltre di ottenere profitti da una gestione più efficace del mercato dei cambi.

Nel corso del primo semestre di quest'anno, ZTE ha riferito una rapida crescita dei ricavi d'esercizio dalle reti di carrier in Cina mentre la società ha svolto un ruolo importante nel supporto delle numerose realizzazioni di reti 4G. Il margine di profitto lordo è aumentato in misura cospicua mentre l'azienda perseguiva la propria strategia di concentrazione sull'assistenza ai contratti di rete con maggior profittabilità. Per la prima volta in 10 anni, nei primi sei mesi dell'anno, ZTE ha dichiarato un flusso di cassa d'esercizio positivo. Sempre nel corso del primo semestre, sono calati i ricavi d'esercizio derivanti dai prodotti di telefonia mobile nel mercato domestico.

Distribuzione geografica

Nei primi sei mesi dell'anno, ZTE ha riportato ricavi d'esercizio per 19,26 miliardi di RMB derivanti dal mercato domestico, pari al 51,1% dei ricavi d'esercizio globali del gruppo. Sfruttando le opportunità offerte dall'implementazione su larga scala delle reti 4G, il gruppo si è impegnato per sviluppare l'attività in settori emergenti quali Internet mobile e il cloud computing nel quadro della sua strategia M-ICT. Sono state presentate soluzioni innovative con capacità in-house migliorate, mentre la cooperazione strategica con i carrier è stata condotta in modo pratico per mantenere la posizione dominante del gruppo e incrementarne le quote di mercato, gettando le basi per uno sviluppo sostenibile a lungo termine.

ZTE ha riferito ricavi d'esercizio di 18,44 miliardi di RMB dal mercato internazionale, pari al 48,9% dei ricavi d'esercizio globali del gruppo. In osservanza alla strategia basata sulla concentrazione sulle nazioni più popolose e sui più importanti carrier globali, il gruppo ha ulteriormente ottimizzato il proprio profilo di mercato per ottenere operazioni stabili e una crescita del livello di qualità.

Distribuzione per prodotto

Nel corso dei primi sei mesi dell'anno, il gruppo ha riportato ricavi d'esercizio per 21,84 miliardi di RMB derivanti dalle reti dei carrier e per 10,41 miliardi di RMB derivanti dai terminali palmari. Sistemi software, servizi e altri prodotti per telecomunicazioni hanno generato ricavi d'esercizio pari a 5,46 miliardi di RMB.

Per quanto riguarda il settore dei prodotti wireless, l'innovazione continua e i miglioramenti nella competitività dei prodotti hanno rappresentato la forza trainante della crescita. La rivoluzionaria soluzione Cloud Radio del Gruppo, ad esempio, ha portato alla crescita esponenziale dei prodotti 4G sul mercato interno e internazionale, in particolare in Cina, paese in cui il Gruppo ha mantenuto la posizione di leadership nelle gare d'appalto per i prodotti 4G, con una crescita effettiva delle quote di mercato. Nei settori tradizionali del 2G e 3G si è registrata una crescita stabile mentre il Gruppo continua a ottimizzare il proprio profilo sul mercato. Anticipando sviluppi futuri nelle comunicazioni wireless, il Gruppo ha pubblicato un libro bianco sulle tecnologie 5G, il cui sviluppo è stato definito da ZTE come progetto strategico.

Per quanto riguarda i prodotti per le comunicazioni via cavo e su fibra, il Gruppo ha conservato la propria superiorità tecnologica e la capacità di rinnovamento dei prodotti a stretto contatto con la tendenza allo sviluppo del mercato della banda larga. Relativamente ai prodotti Cloud Computing e ICT, il Gruppo ha inoltre concretizzato progressi significativi nel settore dei prodotti Cloud Computing / Big Data e dei data center.

ZTE Mobile Devices si è affermata come attività autonoma nel Gruppo e si è concentrata sul passaggio a un approccio più orientato ai consumatori e a internet. Queste risorse sono destinate principalmente alla creazione di cellulari di alta gamma, di applicazioni e software che mirano ad aumentare la competitività dei prodotti del Gruppo e a migliorare l'esperienza degli utenti. Nel corso della prima metà del 2014 sono stati lanciati molti modelli di cellulari diversificati rivolti a diversi target di consumatori. È migliorato inoltre il riconoscimento del marchio del Gruppo tra i consumatori a seguito dei vigorosi sforzi per lo sviluppo di nuovi canali di vendita, come le piattaforme di e-commerce.

Innovazioni tecnologiche

La creazione di valore per i clienti da sempre rappresenta un principio essenziale per il Gruppo. Con i nostri clienti ci impegniamo nella generazione di valore e di sviluppo reciproco tramite le innovazioni tecnologiche e dei prodotti, sulla base di una profonda comprensione dei requisiti e delle aspettative dei clienti. All'inizio del 2014 il Gruppo ha annunciato la strategia M-ICT, mirata a trasformare ZTE in uno degli agenti promotori dell'omonima era che semplifica la creazione di valore tramite le informazioni e permette di spostare il centro dell'attenzione sugli utenti, non più sui clienti. In termini di strategia del prodotto, il Gruppo si è concentrato principalmente sui prodotti 4G basati sulla banda larga, incluse le attività wireless, wireline, dei terminali e della banda larga. Anche le reti governative e aziendali e i relativi servizi, un settore che presenta enormi potenzialità di mercato, sono diventate un importante centro di interesse per lo sviluppo. La società ha inoltre creato il "CGO Laboratory", motore e centro di incubazione di innovazioni future mirate allo sviluppo di nuovi settori e attività.

Il Gruppo ha mantenuto il budget annuale per le attività di ricerca e sviluppo (R&D) a circa il 10% del fatturato. Ha inoltre creato 18 centri R&D in Cina, negli Stati Uniti, in Svezia, Francia e altri paesi, affiancati a oltre 10 centri congiunti per l'innovazione, lavorando a stretto contatto con i principali carrier per garantire il successo sul mercato tramite una miglior valutazione della domanda e dell'esperienza dei clienti.

Al 30 giugno 2014, il Gruppo detiene brevetti su oltre 17.000 prodotti e domande di brevetti internazionali PCT per oltre 15.000 articoli. Grazie all'appartenenza a più di 70 organizzazioni e forum internazionali per la standardizzazione, al ruolo di coordinazione e presentazione presso le principali organizzazioni internazionali di standardizzazione assunto da più di 30 esperti del Gruppo e alla presentazione di oltre 28.000 documenti di ricerca nel ruolo di aggregati, editori e autori per più di 200 standard internazionali, il Gruppo ha continuato a coltivare il proprio ruolo di leadership nelle tecnologie e nei brevetti per i principali prodotti e le principali tecnologie, garantendo il miglioramento continuo della capacità di contrastare i rischi inerenti ai brevetti.

Nei primi sei mesi del 2014, il Gruppo ha assunto ruoli di primo piano nella R&D e nell'industrializzazione di oltre 10 progetti, tra cui National 863 Project, Electronic Development Foundation, Cloud Computing Project, North Star Project e Guangdong Technology Programme.

Una panoramica d'insieme

Per quanto riguarda la seconda metà del 2014, saranno numerose le opportunità e le difficoltà nel settore delle telecomunicazioni tradizionali, che insieme ai segmenti emergenti di Internet continueranno a evolversi con forza innovatrice superando rapidamente i modelli tradizionali di impresa e di business. Rispetto alle reti carrier, l'industria delle telecomunicazioni conoscerà un nuovo ciclo di investimenti con l'implementazione su larga scala delle reti 4G in tutto il mondo, in particolare grazie all'emissione di licenze 4G in Cina e all'approvazione delle operazioni di test sulle reti ibride TD-LTE/LTE FDD. I carrier devono tuttavia risolvere il cosiddetto problema "dumb pipe" o "dumb information", cioè dei canali o dei dati "stupidi", mentre si avviano alla piena operatività nelle operazioni 4G e saranno numerose le opportunità di business per le aziende in grado di creare valore dalle informazioni. Nei settori governativi e dei servizi aziendali la fusione profonda tra Internet mobile e industrie tradizionali, la rivoluzione informatica generata da tecnologie emergenti quali l'Internet delle cose, il cloud computing e i Big Data, insieme al fattore sempre più pressante della sicurezza dei dati, presenteranno ulteriori opportunità di mercato. In connessione con i terminali palmari, i terminali smart di prossima generazione saranno più intelligenti e flessibili, con caratteristiche maggiormente integrate. Si assiste alla tendenza a trasformare i terminali smart in dispositivi indossabili, poiché l'innovazione e la soddisfazione delle esigenze dei consumatori diventano fattori cruciali.

Per affrontare le opportunità e le difficoltà precedentemente descritte, il Gruppo procederà a integrare strategicamente le proprie risorse e a concentrarle nella seconda metà del 2014, nel rispetto del principio aziendale basilare della "Innovazione e intensificazione". La società continuerà a concentrarsi sui prodotti delle reti carrier e a rafforzare l'integrazione verticale del suo settore pubblico, dell'ICT enterprise e dei palmari, impegnandosi a fondo per generare maggiori profitti.

Informazioni su ZTE

ZTE è una società globale, quotata in borsa, che fornisce apparati per telecomunicazioni e soluzioni di rete e vanta la più vasta gamma di prodotti praticamente in tutti i settori delle telecomunicazioni, come wireless, access & bearer, VAS, terminali e servizi professionali. La società fornisce prodotti e servizi estremamente innovativi e su misura a più di 500 operatori in oltre 160 paesi e li aiuta a soddisfare le esigenze in continuo cambiamento dei loro clienti e ad aumentare il fatturato. ZTE investe il 10% del suo fatturato annuo in attività di ricerca e sviluppo e svolge ruoli di guida in varie istituzioni internazionali che vogliono definire nuovi standard nel settore delle telecomunicazioni. ZTE è fortemente impegnata nelle iniziative di responsabilità sociale d'impresa ed è membro del Global Compact delle Nazioni Unite. La società è l'unico produttore cinese nel settore delle telecomunicazioni a essere quotato alle borse di Hong Kong e di Shenzhen (codice azionario H: 0763.HK / codice azionario A: 000063.SZ). Per ulteriori informazioni visitare il sito www.zte.com.cn.

More Stories By Business Wire

Copyright © 2009 Business Wire. All rights reserved. Republication or redistribution of Business Wire content is expressly prohibited without the prior written consent of Business Wire. Business Wire shall not be liable for any errors or delays in the content, or for any actions taken in reliance thereon.

@ThingsExpo Stories
The 3rd International Internet of @ThingsExpo, co-located with the 16th International Cloud Expo - to be held June 9-11, 2015, at the Javits Center in New York City, NY - announces that its Call for Papers is now open. The Internet of Things (IoT) is the biggest idea since the creation of the Worldwide Web more than 20 years ago.
Cultural, regulatory, environmental, political and economic (CREPE) conditions over the past decade are creating cross-industry solution spaces that require processes and technologies from both the Internet of Things (IoT), and Data Management and Analytics (DMA). These solution spaces are evolving into Sensor Analytics Ecosystems (SAE) that represent significant new opportunities for organizations of all types. Public Utilities throughout the world, providing electricity, natural gas and water, are pursuing SmartGrid initiatives that represent one of the more mature examples of SAE. We have s...
The security devil is always in the details of the attack: the ones you've endured, the ones you prepare yourself to fend off, and the ones that, you fear, will catch you completely unaware and defenseless. The Internet of Things (IoT) is nothing if not an endless proliferation of details. It's the vision of a world in which continuous Internet connectivity and addressability is embedded into a growing range of human artifacts, into the natural world, and even into our smartphones, appliances, and physical persons. In the IoT vision, every new "thing" - sensor, actuator, data source, data con...
How do APIs and IoT relate? The answer is not as simple as merely adding an API on top of a dumb device, but rather about understanding the architectural patterns for implementing an IoT fabric. There are typically two or three trends: Exposing the device to a management framework Exposing that management framework to a business centric logic Exposing that business layer and data to end users. This last trend is the IoT stack, which involves a new shift in the separation of what stuff happens, where data lives and where the interface lies. For instance, it's a mix of architectural styles ...
The Internet of Things is tied together with a thin strand that is known as time. Coincidentally, at the core of nearly all data analytics is a timestamp. When working with time series data there are a few core principles that everyone should consider, especially across datasets where time is the common boundary. In his session at Internet of @ThingsExpo, Jim Scott, Director of Enterprise Strategy & Architecture at MapR Technologies, discussed single-value, geo-spatial, and log time series data. By focusing on enterprise applications and the data center, he will use OpenTSDB as an example t...
An entirely new security model is needed for the Internet of Things, or is it? Can we save some old and tested controls for this new and different environment? In his session at @ThingsExpo, New York's at the Javits Center, Davi Ottenheimer, EMC Senior Director of Trust, reviewed hands-on lessons with IoT devices and reveal a new risk balance you might not expect. Davi Ottenheimer, EMC Senior Director of Trust, has more than nineteen years' experience managing global security operations and assessments, including a decade of leading incident response and digital forensics. He is co-author of t...
The Internet of Things will greatly expand the opportunities for data collection and new business models driven off of that data. In her session at @ThingsExpo, Esmeralda Swartz, CMO of MetraTech, discussed how for this to be effective you not only need to have infrastructure and operational models capable of utilizing this new phenomenon, but increasingly service providers will need to convince a skeptical public to participate. Get ready to show them the money!
The Internet of Things will put IT to its ultimate test by creating infinite new opportunities to digitize products and services, generate and analyze new data to improve customer satisfaction, and discover new ways to gain a competitive advantage across nearly every industry. In order to help corporate business units to capitalize on the rapidly evolving IoT opportunities, IT must stand up to a new set of challenges. In his session at @ThingsExpo, Jeff Kaplan, Managing Director of THINKstrategies, will examine why IT must finally fulfill its role in support of its SBUs or face a new round of...
One of the biggest challenges when developing connected devices is identifying user value and delivering it through successful user experiences. In his session at Internet of @ThingsExpo, Mike Kuniavsky, Principal Scientist, Innovation Services at PARC, described an IoT-specific approach to user experience design that combines approaches from interaction design, industrial design and service design to create experiences that go beyond simple connected gadgets to create lasting, multi-device experiences grounded in people's real needs and desires.
Enthusiasm for the Internet of Things has reached an all-time high. In 2013 alone, venture capitalists spent more than $1 billion dollars investing in the IoT space. With "smart" appliances and devices, IoT covers wearable smart devices, cloud services to hardware companies. Nest, a Google company, detects temperatures inside homes and automatically adjusts it by tracking its user's habit. These technologies are quickly developing and with it come challenges such as bridging infrastructure gaps, abiding by privacy concerns and making the concept a reality. These challenges can't be addressed w...
The Domain Name Service (DNS) is one of the most important components in networking infrastructure, enabling users and services to access applications by translating URLs (names) into IP addresses (numbers). Because every icon and URL and all embedded content on a website requires a DNS lookup loading complex sites necessitates hundreds of DNS queries. In addition, as more internet-enabled ‘Things' get connected, people will rely on DNS to name and find their fridges, toasters and toilets. According to a recent IDG Research Services Survey this rate of traffic will only grow. What's driving t...
Connected devices and the Internet of Things are getting significant momentum in 2014. In his session at Internet of @ThingsExpo, Jim Hunter, Chief Scientist & Technology Evangelist at Greenwave Systems, examined three key elements that together will drive mass adoption of the IoT before the end of 2015. The first element is the recent advent of robust open source protocols (like AllJoyn and WebRTC) that facilitate M2M communication. The second is broad availability of flexible, cost-effective storage designed to handle the massive surge in back-end data in a world where timely analytics is e...
Scott Jenson leads a project called The Physical Web within the Chrome team at Google. Project members are working to take the scalability and openness of the web and use it to talk to the exponentially exploding range of smart devices. Nearly every company today working on the IoT comes up with the same basic solution: use my server and you'll be fine. But if we really believe there will be trillions of these devices, that just can't scale. We need a system that is open a scalable and by using the URL as a basic building block, we open this up and get the same resilience that the web enjoys.
We are reaching the end of the beginning with WebRTC, and real systems using this technology have begun to appear. One challenge that faces every WebRTC deployment (in some form or another) is identity management. For example, if you have an existing service – possibly built on a variety of different PaaS/SaaS offerings – and you want to add real-time communications you are faced with a challenge relating to user management, authentication, authorization, and validation. Service providers will want to use their existing identities, but these will have credentials already that are (hopefully) i...
"Matrix is an ambitious open standard and implementation that's set up to break down the fragmentation problems that exist in IP messaging and VoIP communication," explained John Woolf, Technical Evangelist at Matrix, in this SYS-CON.tv interview at @ThingsExpo, held Nov 4–6, 2014, at the Santa Clara Convention Center in Santa Clara, CA.
P2P RTC will impact the landscape of communications, shifting from traditional telephony style communications models to OTT (Over-The-Top) cloud assisted & PaaS (Platform as a Service) communication services. The P2P shift will impact many areas of our lives, from mobile communication, human interactive web services, RTC and telephony infrastructure, user federation, security and privacy implications, business costs, and scalability. In his session at @ThingsExpo, Robin Raymond, Chief Architect at Hookflash, will walk through the shifting landscape of traditional telephone and voice services ...
Explosive growth in connected devices. Enormous amounts of data for collection and analysis. Critical use of data for split-second decision making and actionable information. All three are factors in making the Internet of Things a reality. Yet, any one factor would have an IT organization pondering its infrastructure strategy. How should your organization enhance its IT framework to enable an Internet of Things implementation? In his session at Internet of @ThingsExpo, James Kirkland, Chief Architect for the Internet of Things and Intelligent Systems at Red Hat, described how to revolutioniz...
Bit6 today issued a challenge to the technology community implementing Web Real Time Communication (WebRTC). To leap beyond WebRTC’s significant limitations and fully leverage its underlying value to accelerate innovation, application developers need to consider the entire communications ecosystem.
The definition of IoT is not new, in fact it’s been around for over a decade. What has changed is the public's awareness that the technology we use on a daily basis has caught up on the vision of an always on, always connected world. If you look into the details of what comprises the IoT, you’ll see that it includes everything from cloud computing, Big Data analytics, “Things,” Web communication, applications, network, storage, etc. It is essentially including everything connected online from hardware to software, or as we like to say, it’s an Internet of many different things. The difference ...
Cloud Expo 2014 TV commercials will feature @ThingsExpo, which was launched in June, 2014 at New York City's Javits Center as the largest 'Internet of Things' event in the world.